Categorie
di età 2014/15

Cerca nel sito

Area Riservata

accedi all'area riservata


News Editoriale
clicca per leggere
24/03/2015
nuoto
Grand Prix: prevale ancora il Forum
di Arvidas
Nella 5° prova del circuito, tenutasi al S.Lucia Filippini, il team di Via Cornelia vince 28 medaglie contro le 23 del CSI Roma Est. [...]
clicca per leggere
15/03/2015
Il CSI si stringe alla famiglia Spinelli
La Presidenza e la Segreteria del CSI Roma esprimono il loro cordoglio per la scomaparsa del presidente del Nord Sport Andrea Spinelli [...]
clicca per leggere
12/03/2015
Echi da Cassino: i nostri arbitri di calcio
di Alessandro Miceli
Riflessioni di un nostro arbitro sull'appuntamento formativo di Cassino, al quale hanno partecipato ben 16 fischietti romani [...]
clicca per leggere
06/03/2015
eventi
Torna la Clericus Cup: da domani in campo!
La 9ª edizione del campionato di calcio per sacerdoti e seminaristi è promossa dal CSI, con il patrocinio della Cei, del Pontificio Consiglio per i Laici e del Pontificio Consiglio della Cultura [...]
clicca per leggere
06/03/2015
San Benedetto “maestro” di sport
di Marco Cerigioni
Durante l’incontro interregionale di Cassino, si è svolto un convegno per analizzare i legami fra la Regola benedettina e lo sport (nella foto la Statua del Santo nell'Abbazia di MonteCassino). [...]
clicca per leggere
02/03/2015
eventi
La grande vitalità del Centro
di Arvidas
Nello scorso fine settimana si è tenuto a Cassino il tradizionale incontro interregionale Lazio-Abruzzo-Marche-Umbria, con la partecipazione di dirigenti di comitato e società, arbitri e tecnici [...]
clicca per leggere
01/03/2015
judo
Il messaggio educativo del judo
di Angelo Pallari
La consueta sessione di allenamento integrativo, momento di socializzazione e di confronto con i judoka di altre società, si è svolta nel Centro Sportivo di Via Montona [...]
clicca per leggere
24/02/2015
eventi
Impianti sportivi e risparmio energetico
Il tema sarà affrontato sabato 28 febbraio, presso il Punto Verde Qualità "La Madonnetta" di Acilia, da un convegno indetto indetto dal Co.G.I.S.Co [...]
clicca per leggere
24/02/2015
eventi
Lo sport per il benessere fisico
Domenica 8 marzo il Forum S.C. organizza una mattinata dedicata al wellness-training, con una serie di attività innovative e coinvolgenti [...]
19/02/2015
nuoto
Grand Prix: Forum incalza CSI Roma Est
di Arvidas
Nella 4° prova del circuito, disputatasi al Forum S.C. i ragazzi di casa hanno ancora una volta ottenuto il più alto punteggio di squadra. [...]
clicca per leggere
19/02/2015
formazione
Corso allenatori Calcio e Calcio a 5
Sono aperte le iscrizioni per il corso Allenatori di BASE per il Calcio e Calcio a 5; le lezioni si terranno presso il CSI [...]
clicca per leggere
12/02/2015
ginnastica
Campionato regionale Ginnastica Artistica
Parte il Campionato Regionale CSI Lazio di Ginnastica Artistica sulla base di due prove [...]
clicca per leggere
03/02/2015
Chiusura in grande stile per la mostra Ball
di arvidas
Sabato scorso le 81 foto della rassegna organizzata da Sport Senza Frontiere sono state messe all'asta per raccogliere fondi a sostegno dei bambini disagiati [...]
clicca per leggere
03/02/2015
formazione
Lo stage interregionale di Cassino
Tutti gli arbitri e i dirigenti di società sono invitati a partecipare allo stage che si svolgerà il 28 febbraio e 1° marzo a Cassino [...]
clicca per leggere
30/01/2015
eventi
GAZZETTA CUP 2015: aperte le iscrizioni!
Fino al 28 febbraio sarà possibile aderire all'iniziativa iscrivendosi online direttamente sul sito www.gazzettacup.it [...]
clicca per leggere
29/01/2015
ginnastica
Campionato Regionale di ritmica
Domenica 22 febbraio a Via Montona è in programma la 1° prova del Campionato Regionale di ginnastica ritmica, valido per le qualificazioni alla finale nazionale [...]
clicca per leggere
29/01/2015
eventi
Campionato Regionale di corsa campestre
La gara è in programma il 22 febbraio al Parco della Madonnetta (Acilia) ed è aperta a tutti i tesserati CSI nati fino al 2006 [...]
Un giubileo a sorpresa...ma non troppo
di Arvidas

Fra l’annuncio “a sorpresa” dell’Anno Santo straordinario 2015 e la contemporanea, non meno scioccante, dichiarazione di Papa Francesco che il suo potrebbe essere un pontificato breve vi è un legame profondo, di difficile lettura e quindi tutto da interpretare. E’ probabile che nelle settimane o nei mesi a venire sarà lo stesso pontefice a fare chiarezza, ma nell’istante le opinioni si sono moltiplicate in maniera esponenziale. E non tutte, purtroppo, sono benevoli nei confronti del santo padre argentino. Facile, per alcuni, accostarlo a Giovanni XXIII, che quasi a volersi scrollare di dosso l’etichetta di “papa di transizione” che già dentro la curia gli era stata affibbiata, tre mesi dopo la sua elezione annunciò l’indizione di un evento epocale quale il Concilio Vaticano II. Quella di Roncalli era effettivamente una Chiesa antiquata, piena di orpelli, lontana dalle cose del mondo, troppo poco aperta alle altre confessioni cristiane e ai laici cattolici. E, nonostante le resistenze incontrate negli stessi ambienti vaticani, la grande riforma seguì il percorso auspicato. Oggi ci troviamo di fronte a una Chiesa ben diversa, più sobria, più dinamica, più ecumenica, più…tutto. Ma anche a una Chiesa scossa da ben “15 malattie”, quelle che Bergoglio ha denunciato in un’omelia poco prima dello scorso Natale e che, di fatto, hanno travolto Benedetto XVI sino a costringerlo alla resa. Il coraggio e la tenacia non mancano di certo a Papa Francesco, anche a costo di figurare – come diversi osservatori autorevoli affermano – un uomo sempre più solo al comando. E allora, mentre faceva la guerra ai preti pedofili, mentre faceva pulizia nello Ior, mentre scomunicava i mafiosi, mentre si scagliava contro la corruzione nella politica, ha avuto anche il tempo per dedicarsi ad aperture importanti, ai divorziati separati, a chi ha abortito e ai gay innanzitutto, sino a mettere in programma, per il prossimo ottobre, il Sinodo dei Vescovi sulla famiglia, che dovrebbe “ratificare” i nuovi orientamenti della Chiesa. Oppure no, perché le divergenze su temi così scottanti sono forti e autorevoli. E con la Cei i rapporti non sono idilliaci. Di certo, sarà un esame importante, che se da un lato non potrà mai decretare la sconfitta del papa, dall’altro potrebbe condizionarne pesantemente le scelte future. Fino al punto di dimettersi? Prima l’ha detta in un modo (riferendosi alla “strada aperta” da Ratzinger), poi in un altro (fine del papa è in una tomba). Ma la sensazione di uno sconforto c’è. Ora, come si incastrano queste esternazioni con l’annuncio di un Anno Santo straordinario? Forse con la volontà di accelerare il compimento di un percorso, dalla santa inquisizione alla redenzione. E’ l’esaltazione del famoso principio bergogliano della “chiesa ospedale da campo”: tutti possono guadagnare la misericordia di Dio se sinceramente pentiti e disposti a cambiare radicalmente la propria vita. Varcare la soglia della Porta Santa di San Pietro sarà il simbolico viatico verso la salvezza della propria anima. Dio lo si incontra nel cammino, disse tempo fa Francesco. Proprio per questo, il papa vuole un Anno Santo essenziale, quindi ben lontano dalla grandeur (e dagli scandali) del Giubileo del 2000. E così sarà, per buona pace di chi già fiutava l’affare. Visto dalla parte della gente comune, il Giubileo che si aprirà l’8 dicembre sarà come una grande sanatoria per l’anima. In una società edonista e decadente come la nostra, è un richiamo forte alle coscienze. Non un “dentro o fuori” ma un’occasione unica per riscoprirci figli di Dio e tornare in pianta stabile nella sua famiglia. Prepariamoci, non abbiamo molto tempo.