Categorie
di età 2014/15

Cerca nel sito

Area Riservata

accedi all'area riservata


News Editoriale
clicca per leggere
17/10/2014
calcio
C7 UNDER 14: iscrizioni aperte fino al 31ottobre
di Commissione Calcio
La Commissione Calcio promuove anche per questa stagione sportiva il campionato di CALCIO A 7 UNDER 14: iscrizioni aperte fino a venerdi 31 ottobre! [...]
clicca per leggere
07/10/2014
formazione
Corsi Arbitri CSI
di S.C.
Aprono le iscrizioni ai corsi gratuiti per Arbitro CSI per tutte le discipline . . . [...]
clicca per leggere
22/10/2014
A sostegno dei bambini autistici
Il libro dal titolo "Libri e ciambelle per Johnny" ha lo scopo di facilitare l'accesso alla lettura e all'uso della biblioteca da parte di bambini diversamente abili che hanno difficoltà a leggere lib [...]
clicca per leggere
21/10/2014
parrocchie
Incontri di formazione per Addetti all'arbitraggio
di F.P.
Iniziano gli incontri per gli addetti all'arbitraggio per le partite dell' Oratorio Cup . . . [...]
clicca per leggere
16/10/2014
calcio a 5
C5 OPEN FEMMINILE: ultimi giorni per iscriversi!
di Commissione Calcio
Ancora pochi giorni per aderire al campionato di CALCIO A 5 OPEN FEMMINILE: iscrizioni aperte fino a venerdi 17 ottobre! [...]
clicca per leggere
15/10/2014
Sono aperte le iscrizioni per il Polisportivo U8
Il Polisportivo U8 non è il classico torneo di calcio a5 ma è un’opportunità per aiutare i bambini ad esplorare la propria motricità e a mettersi in gioco. [...]
14/10/2014
arti marziali
Corso ed esami passaggio di grado Karate
Il CSI Lazio organizza corsi Propedeutici obbligatori (di 6 ore) per i candidati agli esami Regionali 1°, 2° e 3° Dan. [...]
clicca per leggere
14/10/2014
calcio
Il calcio si conferma, il calcio a 5 è da record!
di Arvidas
Come sempre destinati ad inaugurare la stagione sportiva entrante, i massimi campionati di calcio e calcio a 5 vedono disputare in questi giorni le loro prime giornate [...]
clicca per leggere
13/10/2014
Alla scoperta della naturopatia
Non una medicina alternativa, ma un modo per riscoprire l’energia interiore e sfruttarla per creare le migliori condizioni di benessere [...]
clicca per leggere
08/10/2014
parrocchie
La Coppa Roma lancia l'Oratorio Cup
di M.C.
Ben 38 sono le squadre partecipanti alla manifestazione d'apertura delle attività parrochiali. [...]
clicca per leggere
05/10/2014
ciclismo
Tutti gli appuntamenti di ottobre
di M.C.
I principali appuntamenti sono la conclusione della 6 Ore degli Etruschi, l'avvio del Roma Master Cross e la nuova Roar con assegnazione dei titoli regionali strada [...]
04/10/2014
ciclismo
Corso per giudici di ciclismo
Il 17 ottobre parte l’iter formativo a livello regionale, che si articola su tre moduli e contempla anche la fase di aggiornamento per i giudici già qualificati [...]
clicca per leggere
01/10/2014
Luigi Gedda, un cattolico a tutto campo
di M.C.
Sabato scorso si è svolto alla parrocchia S.Leone Magno alla Prenestina un interessante convegno che ci ha permesso di riscoprire, nell'attualità, l'insegnamento e i valori del nostro fondatore. [...]
15/09/2014
Chiarimenti sul certificato non agonistico
Il Ministero della Salute ha emanato le linee guida sulla certificazione medica dei praticanti le attività sportive non agonistiche [...]
13/09/2014
Auguri alla famiglia Zardi
Fiocco azzurro in casa Zardi: papà Federico e mamma Luigia festeggiano la nascita di Matteo [...]
10/09/2014
pallacanestro
Cassia 1000 cerca giocatori juniores
La società situata nei pressi di Ponte Milvio è alla ricerca di cestisti under 18 per formare la squadra da iscrivere al campionato Juniores [...]
10/09/2014
Mondiali di pallavolo a prezzi speciali
Il CSI Roma ha il piacere di rivolgere ai propri tesserati l'interessante offerta fatta dalla Fipav Lazio in vista dei mondiali di volley femminile di Roma [...]
clicca per leggere
04/09/2014
parrocchie
Oratorio Cup: è già tempo di partire!
di M.C.
Sabato 20 settembre alle ore 17.00 presso la Parrocchia San Josemaria Escrivà, si svolgerà una riunione formativa ed illustrativa delle attività della nuova stagione [...]
clicca per leggere
21/07/2014
ciclismo
Campionati nazionali all’insegna di Bartali
di M.C.
Lusinghieri risultati per gli atleti del CSI Roma nella gara a cronometro e nel MTB [...]
clicca per leggere
17/07/2014
Il no profit motore dello sport italiano
Le rilevazioni Istat all'anno 2011 parlano di 4,5 milioni di tesserati (un milione in più rispetto al 2003, di quasi 93mila istituzioni no profit sportive e di oltre 1 milione di volontari impegnati [...]
Quante emozioni con l'Italvolley femminile!
di Arvidas

Non sempre è vero che il quarto posto equivale alla medaglia di cartone o di legno che dir si voglia. Perché quello ottenuto dalla nazionale femminile di pallavolo ha lo stesso sapore di una medaglia vera; forse in atteso ma da molti sperato, visto che si giocava in casa e che il gruppo, dopo la pessima parentesi della gestione Mencarelli, aveva subito ritrovato con Bonitta l’entusiasmo e la grinta di sempre. Palazzetti gremiti, a Roma, a Bari e a Milano, per applaudire le gesta della sempiterna Lo Bianco, Piccinini e Cardullo (campionesse del mondo nel 2002), delle rivelazioni Diouf e Chirichella, delle “straniere” Arrighetti, Del Core, Bonitta e Costagrande, senza dimenticare delle certezze come De Gennaro, Centoni e Ferretti, sino ad accompagnarle in semifinale, mettendosi dietro le campionesse del mondo della Russia e le future regine iridate degli USA. Poi, la favola del sestetto rosa si è infranta al cospetto delle ancora inarrivabili Cina e Brasile. Ma, lo ribadiamo, le azzurre hanno dovuto superare se stesse per arrivare così in alto, considerando anche il fatto che, forse, la pallavolo mondiale femminile non aveva mai vissuto una stagione così florida, potendo schierare tutti insieme un numero di squadroni sorprendente. Al di là delle prestazioni – indimenticabili quelle del gironcino di accesso alle semifinali – quel che ci è piaciuto di questa squadra è innanzitutto lo spirito che lo ha animato dal primo all’ultimo set e quindi la saggezza dimostrata dal tecnico Bonitta nel gestire un gruppo composito nelle fasce d’età e senza stelle di primissima grandezza. Tredici giocatrici, tredici titolari: non un semplice slogan, ma la pura realtà. Il CT ha saputo alternare le atlete a sua disposizione a seconda delle necessità. E tutte le atlete hanno risposto alla grande, con un muro ferreo, una battuta irresistibile, un gioco vario e di difficile lettura per chi stava dall’altra parte della rete. Il sorriso e l’entusiasmo di queste ragazze hanno dato alla squadra quel valore aggiunto che serviva per superare avversarie più alte e forti fisicamente. Emblematica è la rimonta dallo 0-2 sino al tie break nella finale per il terzo posto contro il Brasile. A fare il resto, l’incredibile sostegno del pubblico, che ha fatto registrare ad ogni apparizione delle nostre il tutto esaurito, sino al record delle 12500 presenze. Ma tutto il mondiale femminile è stato un autentico successo, per il movimento pallavolistico e la Federazione: nelle prime due fasi il campionato ha coinvolto 235.600 gli spettatori che hanno assistito alle 92 partite in programma a Roma, Bari, Trieste, Verona e Modena. Grande seguito anche in Tv: le azzurre, approdate Rai2, hanno più che raddoppiato i già notevoli ascolti registrati su Rai Sport nelle partite precedenti le semifinali. Il match con la Cina ha avuto ben 4,4 milioni di telespettatori con uno share del 17,8%! Numeri importanti, dai quali possiamo trarre una considerazione forse retorica ma inoppugnabile: in Italia non ci sono solo i pallonari! E’ dunque una nazionale che sa trasmettere emozioni e valori, quella di Bonitta, e che avendo tante giovani di grande talento tra le proprie fila, può puntale al podio alle Olimpiadi di Rio del 2016. D’altra parte, al di là del fatto tecnico in quanto tale, ci interessa valutare quale sarà l’effetto traino sul movimento di base. E qui ci agganciamo alle parole pronunciate dal premier Renzi andando a trovare le ragazze ad Assago, prima degli scontri decisivi. Sempre sperando che certe “promesse” non siano da…marinaio: “Siamo orgogliosi di loro, stanno coronando il sogno di migliaia di ragazze che ogni giorno nelle palestre scalcinate si allenano e tentano di dimostrare che la pallavolo non è solo uno sport, ma anche un'esperienza di vita. Purtroppo non consideriamo la pallavolo quanto dovremmo. La politica dovrò fare di più per avere più palestre e per dare qualche segnale in più."