Categorie
di età 2014/15

Cerca nel sito

Area Riservata

accedi all'area riservata


News Editoriale
clicca per leggere
19/12/2014
tennis
L'edizione nataliza del doppio misto giallo
Tabellone ricco sia in quantità che in qualità, che ha regalato grandi partite soprattutto nelle fasi finali. [...]
clicca per leggere
17/12/2014
eventi
Il nostro Natale a San Francesco a Monte Mario
Nella chiesa di piazza Monte Guadio lo staff del CSI Roma si è dato appuntamento pe in tradizionale incontro prenatalizio, splendidamente accolto da don Paolo [...]
clicca per leggere
16/12/2014
nuoto
La 2° prova del Gran Prix
di Arvidas
Domenica scorsa, nel contesto di Aria Aperta, si è disputata la seconda tappa del nostro circuito natatorio dedicato ai non tesserati FIN [...]
clicca per leggere
15/12/2014
eventi
Mostra fotografica e asta di beneficenza
La mostra fotografica che Sport Senza Frontiere onlus ogni anno organizza in collaborazione con Reuters e Contrasto, si tiene dal 13 dicembre al 17 Gennaio 2015, presso la Factory Pelanda di Testaccio [...]
clicca per leggere
15/12/2014
eventi
Il Capitano CSI, una persona speciale
di Arvidas
“Mettiamoci in gioco nella vita come nello sport”. Questo il motto della 6° edizione della Notte dei Capitani, andata in scena sabato scorso a Via Montona nell’ambito della 21° edizione di Aria Aperta [...]
clicca per leggere
14/12/2014
parrocchie
Le squadre "fortunate" della JUNIOR TIM CUP
Nell'ambito della Notte dei Capitani si è svolto il sorteggio delle squadre che assisteranno agli allenamenti di Roma e Lazio e faranno da preludio al derby del 6 gennaio [...]
clicca per leggere
11/12/2014
eventi
Aria Aperta, la due giorni dello sport per tutti
di Arvidas
Dopo le giornate del 16 e del 23 novembre, in cui il CSI Roma ha proposto nuove discipline sportive, in questo weekend a Via Montona si terranno le esibizioni conclusive, rendendo Aria Aperta ancora p [...]
clicca per leggere
10/12/2014
eventi
Partecipazione record ai Trofei Polisportivi
di Arvidas
Nei giorni scorsi hanno preso il via le manifestazioni dedicate alle categorie Under 8, Under 10 e Under 12, a cui hanno preso parte oltre 110 squadre! [...]
clicca per leggere
01/12/2014
eventi
La 6° edizione della Notte dei Capitani
Sabato 13 dicembre 2014 alle ore 21.00 presso la palestra dell’impianto capitolino di Via Montona si terrà l'ormai tradizionale incontro coin i capitani delle squadre giovanili di calcio, pallavolo e [...]
clicca per leggere
27/11/2014
CSI ed Un'Americana a Roma
L’atletica in piazza torna a Piazza San Giovanni Bosco. Domenica 7 e lunedì 8 Dicembre Piazza San Giovanni Bosco sarà lo scenario dell’edizione 2014 di Un’Americana a Roma. Ricchissimo il programma di [...]
clicca per leggere
26/11/2014
ginnastica
Incontro con le società di ginnastica artistica
Il CSI Lazio indice un incontro con le società sportive di ginnastica artistica della regione. L'incontro, che si terrà a Roma in Lungotevere Flaminio 55 il giorno 16 dicembre alle ore 10,00, [...]
clicca per leggere
19/11/2014
nuoto
Le prime bracciate del Grand Prix
di Arvidas
Domenica scorsa, nella piscina del CSI Roma Est a Via Montona, ha preso il via il Grand Prix, la più grande manifestazione in ambito romano al di fuori del circuito federale [...]
clicca per leggere
18/11/2014
pallavolo
Skywalkers, undicesimo sigillo
di Nazzareno Midei
Nello stupendo scenario del Parco della Madonnetta di Acilia, 10 squadre e quasi 180 atleti si sono dati battaglia durante le 20 gare disputate nell'ambito del Sunday Volley [...]
clicca per leggere
13/11/2014
E'nata Chiara Funari
Fiocco rosa in casa Funari, è nata la piccola Chiara. Tanti auguri e felicitazioni dagli amici del CSI [...]
clicca per leggere
06/11/2014
pallacanestro
Un Open sempre ricco
di Arvidas
Sono ben 45 le squadre iscritte al massimo campionato maschile, che di fatto può essere considerato un campionato regionale, estendendosi da Capranica ad Anagni [...]
clicca per leggere
04/11/2014
Tutto su Open F, Juniores e Allievi
Per le tre categorie la stagione è in fase di partenza. Per gli Juniores la Coppa CSI precede il campionato, le cui iscrizioni sono quindi ancora aperte. [...]
clicca per leggere
04/11/2014
Oratorio Cup: 182 squadre al via!
di Arvidas
La parrocchia Giovanni XXIII a Mezzocammino ha ospitato la riunione di presentazione dei calendari della manifestazione dedicata alle parrocchie, che ha toccato un nuovo record. [...]
clicca per leggere
03/11/2014
parrocchie
Don Alessio Albertini in visita al Santa Silvia
Il 30 ottobre la Parrocchia di Santa Silvia ha ricevuto la visita di Don Alessio Albertini. Ad accogliere il Consulente Ecclesiastico Nazionale CSI il parroco don Paolo Ricciardi e don Alfredo Tedesco [...]
clicca per leggere
28/10/2014
pallacanestro
Gli arbitri di basket a raduno
Sabato scorso si è svolta la riunione tecnico organizzativa alla presenza di oltre 20 direttori di gara [...]
clicca per leggere
22/10/2014
A sostegno dei bambini autistici
Il libro dal titolo "Libri e ciambelle per Johnny" ha lo scopo di facilitare l'accesso alla lettura e all'uso della biblioteca da parte di bambini diversamente abili che hanno difficoltà a leggere lib [...]
La fiamma olimpica riaccende la Capitale
di Arvidas

La stravaganza può essere considerata un pregio o un difetto, a seconda delle circostanze. Certamente positiva è quando dà luogo ad idee geniali (e percorribili). Sicuramente negativa è quando suscita perplessità, derisione o addirittura scandalo. Proiettando il ragionamento sulla candidatura di Roma ad organizzare le Olimpiadi del 2024, è ben più valida la seconda ipotesi piuttosto che la prima. Matteo Renzi, che a volte assume le sembianze del “tenero Giacomo” della Settimana Enigmistica nei suoi slanci così puri (almeno nella facciata) ed ingenui (anche nella sostanza) ne ha dato, tra la sorpresa generale, l’annuncio per dare alla città una svolta immediata dopo l’emersione dei fattacci di Mafia Capitale. Non siamo tra quelli che pensano che questo non sia altro che il suo ennesimo spot personale. Ma basterebbe una semplice considerazione per dire che si tratta di un’idea fuori dal mondo: non più tardi di 2 anni fa, l’allora premier Monti bocciò la candidatura di Roma ai Giochi del 2020 per l’assoluta mancanza dei presupposti economici. Figuriamoci oggi, che la crisi è ancor più attanagliante e dalle prospettive sempre più indefinite. Dall’estero, sono immancabilmente piovute critiche feroci e sferzanti. La più tenera è quella del Telegraph inglese: portare avanti la candidatura tra gli scandali di mafia e di corruzione sarebbe come dipingere una Fiat 500 di rosso e dire che è una Ferrari". La più ironica è quella del Guardian: "a Roma i cittadini si lamentano per le buche nelle strade e per lo stato di abbandono delle antiche rovine. Quale posto migliore, allora, per ospitare l'evento più grande e costoso al mondo?". A parziale smentita di quanto dicono gli inglesi, ci sarebbe il fatto che, sull’onda dei nuovi modelli 'low cost' adottati dal CIO, nel segno della flessibilità e della sostenibilità, Roma sarebbe “aiutata” nell’impegno da Firenze, Napoli , dalla Sardegna e, dalle ultime indiscrezioni, persino dal Vaticano. Che ciò tradisca uno degli ultimi baluardi del vecchio spirito olimpico dei Giochi in sede unica non interessa a nessuno. Anzi, la scelta ha incontrato unanime condivisione considerando che gli ultimi appuntamenti olimpici, compreso quello di Torino 2006, sono stati un disastro economico per le città che li hanno ospitati. D’altra parte, sembra proprio che il supremo organo olimpico si sia guardato bene dal guardare il problema dalla visuale che sarebbe più corretta. Vale a dire: a Roma, nel 1960, gli sport ammessi erano soltanto 19; a Londra nel 2012 erano 26 e a Rio nel 2016 saranno 28, per un totale di 42 discipline. I nuovi arrivi sono il golf (!) e il rugby a 7 (!!), ma sarebbe ingeneroso tirare la croce addosso a questi due, tacendo sulle altre deprecabili scelte fatte nel passato recente. La voglia e la necessità politica di accontentare tutti ha sempre prevalso sul buon senso, cosicchè oggi ci troviamo di fronte a un “mostro” impossibile da gestire in termini economici e logistici. Il tutto, per una magia che dura 15 giorni e poi svanisce. In definitiva, prepariamoci a vivere questa corsa olimpica con l’animo di chi, comunque andranno le cose, andranno bene. Saremmo tutti felici di goderci questo spettacolo unico al mondo praticamente dalle finestre di casa. Ma se questo dovesse significare altri sprechi e conseguenti giri di vite, ovviamente tutti a danno della cittadinanza, allora è meglio che ci pensi Parigi, o una qualsiasi città americana, ad assumersi l’incombenza.