"Sport o Chiesa?" , l’esigenza di una scelta


Il titolo del convegno forse provocatorio che  vuole invece inquadrare la genesi del rapporto tra sport e chiesa, e focalizzare lo spazio che l'esperienza sportiva possiede in ambito pastorale.

Nella giornata di venerdì sarà Antonella Stelitano, della Società Italiana di Storia dello Sport a introdurre i lavori dalle radici di una storia mai banale del rapporto. Sulla pastorale dello sport seguirà poi la riflessione di don Ugo Lorenzi, docente di catechetica, pastorale delle età evolutive e pastorale giovanile al Seminario Arcivescovile di Milano.

Spazio poi alle testimonianze reali di alcune società sportive ciessine di oratorio nel dopocena con “Ogni benedetta domenica, tutti i giorni”

Sabato 16 marzo, dopo la Messa, celebrata da don Alessio Albertini, assistente ecclesiastico nazionale del Csi, dibattito con Don Gionatan De Marco, Direttore Ufficio Nazionale CEI Turismo, Tempo Libero e Sport, Santiago Pérez de Camino, Responsabile della Sezione Chiesa Sport del Dicastero per i Laici Famiglia e Vita e Suor Elisabetta Stocchi, Coordinamento generale Centro Asteria e Michele Catarzi, Responsabile relazioni esterne Aso Cernusco.

Sarà per tutti un'occasione per comprendere i confini e le potenzialità, i problemi e le opportunità che il servizio sportivo riveste in ambito ecclesiale. Un momento di confronto con le esperienze reali, per capire se esistono spazi di manovra, buone pratiche, perché il Csi sia ancora uno strumento utile nelle parrocchie e negli oratori, ragionando sulla necessità di una maggiore convinzione sia all'interno sia all'esterno del Csi, in un tempo in cui occorrono proposte credibili per educare i più giovani.


  • 14/03/2019

Galleria

Allegati

Condividi

    Categorie

    Le altre notizie