Il Sorriso che ci piace di più



Non solo una buona pratica sportiva e divertimento, ma costruzione di rapporti e di ponti e un’empatica esperienza di gruppo e di conoscenza.
Questa è l’essenza del progetto che la Commissione Sport&Marginalità del CSI Roma sta portando avanti per offrire alle persone con disabilità cognitivo-relazionale una reale occasione di integrazione e di scambio, con una forte matrice educativa.

Tanti dei protagonisti della Coppa li rivediamo di anno in anno e la cosa più gratificante è vederli crescere costantemente in tutti gli aspetti, presentarsi sul campo come se si trattasse di una festa, sfidarsi con impegno, gioire per la vittoria o rattristarsi per la sconfitta, alla pari di qualsiasi altro atleta, e sempre nel pieno rispetto reciproco, degli arbitri, dei dirigenti e del pubblico, per poi tuffarsi allegramente nei ricchi buffet che vengono offerti dalla società ospitante nel tradizionale Terzo Tempo di chiusura giornata.

Quest’anno, si registra la presenza di 15 squadre, una in più rispetto alla stagione scorsa, con tre novità: Villa Costanza (Rocca Priora), Castelli Insieme (Ariccia), più la seconda squadra de Il Ponte. Segno, dunque, che il raggio d’azione della Coppa si sta allargano progressivamente, tant’è vero che altre associazioni sono in attesa di fare il loro ingresso nel circuito.

La formula prevede per la prima volta la disputa di 2 gironi, denominati simpaticamente dall’organizzazione diretta da Claudio Marrella Tranqi e Funky. Il primo dei 10 concentramenti programmati si svolgerà domani ad Ariccia-Monte Gentile, presso l’Associazione Domino.

La fase finale, che vedrà nuovamente coinvolte tutte le squadre, è fissata per il 27 maggio, dove saranno stilate 5 classifiche e non più 4, con l’evidente scopo di dare maggiore soddisfazione a tutti i partecipanti.
In quella sede saranno invitate anche le squadre che parteciperanno alla Coppa del Sorriso 2019, così da permetterle di entrare nel particolare clima della manifestazione e prendere i primi contatti con le altre realtà partecipanti.

Ma non finisce qui: grazie alla collaborazione con l’Itep le Cordee, istituto terapeutico, educativo e pedagogico della provincia di Lille in Francia, i ragazzi della Coppa del Sorriso avranno la possibilità di incontrare a Lille, il 12/14 giugno, gli amici transalpini; una visita che ricambia quella fatta dai francesi a Roma lo scorso anno.


  • 10/03/2018

Galleria

Condividi

    Categorie

    Le altre notizie