Sport&Go: che divertimento l'atletica leggera!

In una giornata che aveva già il sapore della primavera, i bambini dei nostri campionati Under 12 e Under 10 di calcio a 5 e calcio a 7, sono convenuti nel sempre suggestivo scenario dello Stadio delle Terme di Caracalla per la seconda e ultima giornata dello Sport&Go provinciale, che aveva in programma le nostre tre classiche prove di atletica leggera: 60 metri, salto in lungo, lancio del vortex.

Complessivamente, sono scesi in campo circa duecento bambini, delle seguenti società: All Round - Pol. Millesimo - Canadesi Sporting Club - Cmc - Discipline Sportive Belle Arti (che ha portato il gruppo più numeroso) - New Team (Asd Romanina Calcio A 5) - Regina Pacis - Santa Palomba - Santa Gemma - Atletico Sant'anna - Don Gaspare Bertoni - Pol.  Marco  Simone - Csi Divino Amore - Petriana Calcio - Roma 7.0 Academy - Le Mura - Orione Ognissanti.

Il migliore in assoluto è stato Flavio Iafolla del Sant'Anna, che ha totalizzato 28 punti complessivi nelle 3 prove. Dietro di lui Mattia Di Nardo del Santa Gemma (26), Pietro Rosa del Regina Pacis e Emanuele Caponera del S.Gemma (24), tutti Under 12. Il migliore degli Under 10 è stato Lorenzo Vista del Don Gaspare Bertoni (20). 

Quello che fa piacere notare è che, di volta in volta, tutti si sentono sempre più coinvolti. Non solo i ragazzini che, alla fin dei conti, si appassionano a tutto se si è in grado di indirizzarli - e qui dobbiamo fare un plauso allo staff organizzativo per come si è relazionato con le squadre - ma anche tecnici, dirigenti e genitori. 

Ripensando ai primi tempi, è proprio tutto un altro clima ed, anzi, se ce ne fossero di più di appuntamenti del genere, sarebbero tutti più contenti.
Segno che il progetto CSI ha ormai fatto breccia, in un modo come quello calciofilo abituato a vedere sempre e solo il pallone.

Dicevamo dei bambini: correre, lanciare e saltare sono le cose più naturali del mondo. Ma nella società odierna, dove la tecnologia sta prevalendo su tutto,  è necessario riscoprirle e rinnovarle. Molti dei partecipanti non erano alla loro prima esperienza, ma l’hanno vissuta con l’entusiasmo dei novizi. Figuriamoci poi gli esordienti, che una volta preso il confidenza col da farsi, non si sarebbero fermati più!

La cosa più curiosa e simpatica da vedere è stato che in tanti non si sono accontentati di correre sulla splendida pista in tartan di Caracalla per soli 60 metri, volendo provare l’emozione di percorrerla per intero. Così alcuni gruppi, insieme ai loro accompagnatori, alla fine della manifestazione si sono cimentati sull’anello con tanto di cronometri alla mano.

Pure il vortex e il salto in lungo hanno scatenato una certa adrenalina, perché riuscire a migliorarsi di volta in volta, o anche solo il cercare di farlo, sono stimoli ineguagliabili, al di là del fatto di ritrovarsi in un contesto del tutto diverso dal solito e a fare qualcosa che non sia tirare calci al pallone.

Insomma, quella che da sempre è considerata la "regina dello sport", l'atletica leggera, è sicuramente in grado di entusiasmare le nuove generazioni e, ovviamente, di dare un notevole contributo alla formazione psicofisica degli adolescenti.

Il prossimo appuntamento sarà a primavera inoltrata per lo Sport&Go regionale, a cui accederanno le migliori classificate.


  • 18/02/2019

Galleria

Condividi