Natale di Roma, tutti insieme per lo stadio Flaminio


Quest’anno il Natale di Roma sarà anche l’occasione per mettere sotto i riflettori la condizione di grave degrado cui da anni versa lo stadio Flaminio. Dal 2014 la struttura progettata da Nervi è abbandonata, poiché non ci sono aziende interessate a gestirlo. L’impianto, che nel passato recente ha ospitato il rugby azzurro prima dal suo trasferimento allo stadio Olimpico, è ormai uno scheletro decadente, nascosto da rovi, rifiuti e in completo abbandono.

Per questo, sabato 21 aprile è stata programmata una giornata per il decoro dell'impianto di viale Tiziano. Nel corso della mattina centinaia di volontari del verde di Retake Roma, in collaborazione con l’Istituto del Credito Sportivo e con il patrocinio del Campidoglio, della rappresentanza italiana della Commissione Europea e del CONI daranno vita all’iniziativa #wakeupFlaminio riqualificando l’area esterna dello stadio.

Nel pomeriggio, a partire dalle 15.00 e fino alle 18.30 piazzale Ankara ripulito farà da cornice alla manifestazione sportiva organizzata dal CONI Lazio in sinergia con il II Municipio e il Credito Sportivo. Nell’area a libero accesso si potranno praticare: giochi tradizionali, bowling, tennis. Il CSI porterà due gonfiabili (calcio balilla umano e tiri di precisione) mentre il calcio sarà presente con la sezione femminile del settore giovanile. Alle 16.00 la cittadinanza è invitata al dibattito in piazza con Riccardo Viola (CONI Lazio), Andrea Abodi (Istitlocandina_21-5.jpguto Credito Sportivo) e Francesca De Bello (II Municipio).
  • 20/04/2018

Galleria

Allegati

locandina olimpico.jpg (File .jpg - 188 kB)

Scarica

Condividi

    Categorie

    Le altre notizie