Coppa del Sorriso, Italia chiama Francia


E’ una amicizia di lunga data quella che lega il responsabile della Coppa del Sorriso Claudio Marrella a Lillo Raso, educatore impegnato presso l’Istituto ITEP - La Cordee di Lille, che era molto interessato a conoscere da vicino il progetto della Coppa del Sorriso. Così, dopo ben due anni di lavoro si è giunti finalmente al traguardo di organizzare uno scambio.

Il gruppo francese, composto da 6 bambini e 3 educatori, è convenuto inizialmente alla Totti Soccer School dove ha svolto uno stage formativo, con allenamento e partitelle, sotto la guida di alcuni istruttori di questa e altre società partecipanti alla Coppa, che hanno anche messo a disposizione alcuni dei loro bambini. Una bella festa, conclusasi con la consegna degli attestati Csi Roma e Totti SS.

Il giorno dopo, i francesi sono stati invitati a Ronciglione (Juppiter Sport), dove era in programma – per la prima volta fuori da Roma e provincia – il penultimo concentramento della Coppa del Sorriso. Qui l’accoglienza è stata ancor più calorosa ed entusiastica, con tanto di inni nazionali e cornice di pubblico delle grandi occasioni. I bambini d’oltralpe hanno incontrato dei pari età del luogo, divertendosi tantissimo tutti insieme, assistendo poi alle partite della Coppa. Particolarmente ricco e succulento il “terzo tempo” finale, ma anche le premiazioni hanno lasciato il segno: ad ognuno degli ospiti è stata donata un’opera hand-made prodotta col marchio ToBe Different, di proprietà della Juppiter.

Un bell’intermezzo, quindi, per la Coppa del Sorriso, che si sta avviando ormai alla conclusione. Dopo l’ultimo concentramento in programma ad Ariccia, la manifestazione vivrà l’atto culmine il 4 giugno, sui campi del Dabliù Eur.
Da parte dell’Istituto La Gordee la soddisfazione per questo duplice incontro è stata assoluta, tanto che i responsabili sono già al lavoro per organizzare una festa “di ritorno” a Lille.

  • 16/05/2017

Galleria

Condividi

    Categorie

    Le altre notizie