Gli uffici del CSI Roma rimarranno chiusi fino a nuove disposizioni governative. Per qualsiasi comunicazione o informazione inviare una e-mail a csiroma@csiroma.com

Il Comitato nella Vostra Camera, il punto di partenza per una nuova progettualità

Già dai collegamenti iniziali si era capito che sarebbe stato un incontro diverso. Sicuramente la distanza, il lungo tempo di isolamento, l'impossibilità di stare sui campi di gioco, e tanti altri fattori hanno creato un terreno fertile di sensibilità per tutti. Man mano che i partecipanti si collegavamo sembrava sempre più una rimpatriata di amici di lunga data che finalmente si sono rincontrati per stare un po' di tempo insieme.

L'incontro però è stato ricco di contenuti ed è stato suddiviso in 3 parti.

Subito dopo i saluti iniziali la parola è passata al nostro presidente provinciale Daniele Pasquini, il quale ci ha spronato ad non impantanarci in questa crisi ma cogliere questo cambiamento per ricostruire con coraggio lo sport con nuova progettualità (Vino nuovo in otri nuovi). 

Nella seconda parte sono state illustrate le proposte che l'Area formazione insieme ai formatori del CSI Roma hanno messo in campo per le società.

Oltre alla ben nota campagna "Gli Anticorpi dello Sportivo" sono stati lanciati 2 progetti:

il primo è la rubrica "Te lo spiega l'arbitro... di Calcio a5": 10 arbitri che in altrettanti video spiegheranno il Regolamento di Calcio a5 cercando di chiarire tutti quegli aspetti che spesso non sono chiari alle società sportive.

il secondo progetto è la "Scuola Dirigenti: Ritorno al Futuro": 5 incontri rivolti ai dirigenti delle società sportive nei quali, grazie al contributo di amici del CSI, esperti e professionisti, si proverà a rivedere le 5 Azioni educative del CSI (Accogliere, Accompagnare, Avviare, Allenare, Aprire alla Speranza) alla luce del grande cambiamento sta portando e che porterà questa pandemia.

La terza parte dell'incontro è stata dedicata agli interventi dei partecipanti. Quasi tutte le società sono state rappresentate da un dirigente ed il minimo comun denominatore degli interventi  è stato il tema della vicinanza tra CSI e società, società e famiglie  e del desiderio di riprendere il prima e come possibile l'attività sportiva. Tra gli ospiti "esterni" hanno preso parola Claudio Tanturri e Don Francesco Indelicato dell'Ufficio Diocesano della pastorale del Turismo, Sport e Tempo Libero.

L'incontro si è chiuso poi con l'esortazione di Pasquini il quale ha esortato tutti a continuare i percorsi formativi.


Vi lasciamo alcuni materiali:

-In allegato l'intervento iniziale di Daniele

-Al seguente link la registrazione dell'incontro: https://youtu.be/SQigwdjtd_E

-Di seguito i commenti a freddo di due partecipanti all'incontro.


Alessandro Miceli - Arbitro, Formatore

Probabilmente quando sono entrato nel corridoio del 55, come mi piace chiamare il

MIO Comitato, non avrei mai immaginato di vivere una esperienza così

coinvolgente.

Penso spesso a quella opportunità che ho colto tempo fa e, ancora oggi, comprendo

appieno la sensazione di essere un uomo fortunato. Le motivazioni sono molteplici,

come sono tante le persone che ho incontrato in questo mio percorso di vita.

Voltando lo sguardo e vedere quante persone ho incontrato nel Centro Sportivo

Italiano, mi fa pensare molte volte, “Ale, che bello!”

Stiamo vivendo, probabilmente, un momento importante della nostra vita e, dover

ricontestualizzare i nostri pensieri ma, soprattutto, il modo di vivere il quotidiano mi

ha disorientato nei primi istanti di questa pandemia.

Voglio essere sincero, mercoledì scorso mi attendevo qualcosa di completamente

diverso perché sovente la natura umana cavalca la negatività anche nelle

opportunità, del percorso di Vita, che ci regala per riscattarci da sconfitte cocenti.

Invece è arrivato quello che non ti aspetti, difficile esprimerlo lettera dopo lettera se

non si è vissuto in prima persona, l’emotività di tante persone che, nel tempo, quasi

incoscientemente sono arrivate a sentirsi parte integrante del Progetto, molte volte

sognato ad occhi aperti con i Dirigenti di Comitato.

Ragazzi, ascoltare i nostri amici parlare di progettualità futura, mettendo da parte

l’attività sportiva non me lo aspettavo.

Ho guardato ed ascoltato da vicino l’assunzione di responsabilità nei confronti delle

giovani generazioni, da parte di persone nelle quali abbiamo investito in visione

futura e, credetemi, hanno dimostrato di essere già pronte a far parte integrante del

Comitato non solo in qualità del Ruolo di Mister o Dirigente Sportivo ma, in

particolar modo, come punto di riferimento della realtà che vivono sul territorio e

della Parrocchia che frequentano.

Nell’incontro c’è stato molto, le chiacchiere nel rincontrarsi e l’incisiva richiesta di

Daniele Pasquini nell’assumersi la responsabilità educativa, la voglia di ricominciare

l’attività da parte dei Responsabili di Società e il sogno legato al pragmatismo di

Filippo Moretti. Anche se poi, alla fine, la sorpresa inaspettata si è rivelata la voglia

di rivedersi al di là delle gare e dei Campionati e, l’emotività in dirittura di arrivo, ha

fatto comprendere a tutti quanto teniamo al legame con le persone.

Ora mi volto ancora indietro e guardo la strada percorsa e mi ripeto… che bello!

Grazie a tutti, Alessandro."


Andrea Miccoli - Allenatore dell'ASD Santa Gemma

Vino nuovo in otri nuovi.
“Non dobbiamo avere paura di lasciare gli “otri vecchi”: di rinnovare cioè quelle abitudini e quelle strutture che, nella vita della Chiesa e dunque anche nella vita consacrata, riconosciamo come non più rispondenti a quanto Dio ci chiede oggi per far avanzare il suo Regno nel mondo: le strutture che ci danno falsa protezione e che condizionano il dinamismo della carità; le abitudini che ci allontanano dal gregge a cui siamo inviati e ci impediscono di ascoltare il grido di quanti attendono la Buona Notizia di Gesù Cristo”.
Così si è espresso giovedì 27 novembre Papa Francesco, rivolgendosi ai partecipanti alla Plenaria della Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le Società di vita apostolica.
Vino nuovo in otri nuovi.
Con questa frase si è aperto anche l’intervento del presidente del CSI Roma Daniele Pasquini all’incontro “Il comitato nella vostra ca…sa”.
Le parole del Presidente sono state molto apprezzate dai numerosi presenti delle diverse associazioni Romane. Il presidente ha così rappresentato il momento che stiamo vivendo, condizionato dal Covid-19 che in qualche modo cerca di allontanare tutto e tutti.
Ripartiremo sicuramente, probabilmente in modo diverso. Metteremo nuova linfa e probabilmente sarà tutto diverso. Ma saremo sempre noi tutti, con le nostre sane abitudini, che da buoni dirigenti, da buoni formatori tracceremo un percorso rinnovato sempre capace di dare i suoi sani frutti. L’importante è essere sempre presenti con i ragazzi e con le rispettive famiglie.
Questa è una rapida sintesi del discorso di introduzione all’incontro.
Successivamente sono state presentate le prossime iniziative associative del comitato: nuovi percorsi di formazione e la l’avvio della serie “ Te lo spiega l’arbitro”. Dieci video per dieci settimane dove l’arbitro di turno spiega nel dettaglio alcune norme del regolamento con tanto di promessa di Miceli di interrogazione finale!!!
Ogni società partecipante ha espresso gratitudine e apprezzato l’incontro e anche la nostra società, l’ASD Santa Gemma si è resa protagonista con una partecipazione decisamente nutrita da parte dei dirigenti e allenatori.
 
Un pomeriggio diverso da quello degli ultimi due mesi. Abbiamo “rivisto” persone che solitamente vediamo sui campi di calcio o nelle parrocchie. E’ sembrato quasi fosse tutto normale. Che non fossimo mai stati forzatamente lontani anche grazie alle solite battute del nostro Mauro.Questo è grazie al forte legame emotivo e sociale che ci lega tutti, e che ci porta ad essere allenatori di vita prima ancora che allenatori di sport.
Torneremo ad abbracciarci. Tutti. Tutti insieme.

 



  • 02/05/2020

Galleria

Condividi